Climatizzatori: l’importanza di una buona manutenzione periodica.

Aria di primavera…è già tempo di prepararsi all’arrivo dei mesi caldi e di prestare attenzione a quell’oggetto che a breve torneremo a considerare indispensabile: il climatizzatore.

I condizionatori o climatizzatori sono quei formidabili apparecchi che consentono di trascorrere sereni anche le estati più torride ma, a fronte del prezioso servizio che ci concedono, hanno anch’essi delle esigenze da non trascurare, se desideriamo che funzionino perfettamente e senza spiacevoli effetti collaterali per la salute ed i consumi.

Ciò che occorre loro è un’accurata manutenzione ordinaria che, prima di tutto, verifichi il buon funzionamento di ogni componente per dar modo di intervenire in caso negativo, provvedendo a  riparazioni o sostituzioni di parti. In questo modo si eviterà che successivamente si verifichino guasti proprio nel momento di maggior bisogno e che s’incorra in spese maggiori.

I climatizzatori possono raffreddare, riscaldare o deumidificare l’aria di un ambiente interno ma la loro efficienza mantiene gli standard potenziali (es. raggiungimento della temperatura ottimale) solo grazie ad un’attenta manutenzione periodica.

Dal 2013 i programmi di manutenzione sono tutti definiti in rapporto all’apparecchio e alla normativa. Appare, quindi, evidente che tali interventi di manutenzione programmata vanno affidati ad assistenza specializzata che si occupi sia della pulizia che del controllo del funzionamento di tutte le componenti.


Esaminiamo, adesso, i principali interventi che una buona manutenzione stagionale può assicurare:

1. Pulizia delle unità interna ed esterna (il decreto legge 81 di aprile 2009 impone l’obbligo di “sanificazione” ogni 2 anni)

Le due unità componenti l’impianto sono a contatto continuo con elementi presenti nell’aria quali polvere e, soprattutto per la parte esterna, sostanze inquinanti e pollini.Questi normalmente si depositano sulla copertura dell’unità esterna e possono, a volte, intaccare le batterie, elementi fondamentali per il funzionamento.Le stesse sostanze possono depositarsi sui filtri dell’unità interna trasformandoli in pericolosi ricettacoli di germi e batteri. Di conseguenza potrebbero generarsi cattivi odori e fattori allergizzanti. Inoltre, essendo ostacolata la corretta circolazione dell’aria, aumenterebbe la rumorosità della macchina e il consumo di energia elettrica.

La pulizia dei filtri è, quindi, un intervento indispensabile da eseguire in modo professionale: la modalità fai da te si rivela spesso inadeguata in quanto non basta utilizzare dei normali detersivi o disinfettanti per la casa, occorre, invece, un intervento di igienizzazione con prodotti certificati compiuto da tecnici specializzati almeno una volta all’anno.2

2. Controllo del gas refrigerante/verifica di eventuali perdite

Le perdite del gas utilizzato come fluido termovettore sono uno dei fattori che possono pregiudicare il corretto funzionamento del climatizzatore. Esse, infatti, provocano un calo di rendimento nella funzione refrigerante dell’apparecchio con un conseguente aumento dei consumi energetici. In altre parole il condizionatore raffredda meno di quanto richiesto sprecando più energia. Per prevenire tali disagi una buona manutenzione ordinaria prevede la verifica dei collegamenti tra tubature e saldature  (i punti dove si verificano le perdite). Si potrà anche valutare se è possibile effettuare una ricarica di gas refrigerante.3

3. Controllo dei condensatori

Il condensatore è un componente fondamentale del climatizzatore, il cui compito è quello di condensare il gas portandolo allo stato liquido. Il malfunzionamento di questo dispositivo determina un calo notevole delle prestazioni che può essere scongiurato da semplici controlli periodici.

A chi rivolgersi per essere certi di un’adeguata manutenzione ordinaria?


I climatizzatori sono apparecchi elettromeccanici complessi: ogni intervento su di essi potrebbe rivelarsi molto dannoso se non supportato da perizia ed esperienza accertate.
Per questo, quindi, è opportuno rivolgersi sempre a tecnici specializzati.

Punto Clima rappresenta a Grosseto un punto di riferimento sicuro per l’assistenza caldaie, ad impianti termici e climatizzatori: tecnici certificati effettuano con puntualità e competenza tutti gli interventi necessari per garantire la massima efficienza del tuo impianto.

La manutenzione ordinaria Punto Clima per i climatizzatori prevede:
– Pulizia dell’unità interna
– Sostituzione o pulizia dei filtri antibatterici
– Trattamenti disinfettanti dell’unità interna
– Estrazione e pulizia batteria esterna
– Verifiche e rabbocchi del gas refrigerante
– Controllo sul funzionamento del motore
– Controllo e riparazioni sul compressore
– Verifica pressione dell’impianto refrigerante
– Controllo sulle connessioni del circuito refrigerante
– Controllo sui pannelli di accensione / spegnimento / regolazione
– Trattamento contro l’ossidazione dei morsetti
– Riparazioni di natura elettrica

A fronte dei costi contenuti di una manutenzione programmata, questo tipo di assistenza garantisce una più lunga durata dei dispositivi, la prevenzione di perdite e guasti ed un conseguente risparmio sul piano dei consumi: la scelta più conveniente sotto tutti gli aspetti.

2017-03-31T10:47:49+00:00